Dietrich Mateschitz

 

Dietrich Mateschitz è nato a Sankt Marein im Mürztal – in Austria – il 20 maggio 1944, da una famiglia di origine croata.

Dopo 10 anni riesce a laurearsi in marketing all’Università di Vienna, e inizia a lavorare presso la multinazionale Unilever e successivamente si spostò in Procter&Gamble, dove riuscì a lanciare vari prodotti di successo.

Nel 1982, durante un viaggio di affari in Thailandia scopre un prodotto che gli cambierà la vita, la Krating Daeng, un energy drink che aiuta a curare il jet lag.

Dopo due anni, nel 1984, insieme al suo socio thailandese Chaleo Yoovidhya, fonda Red Bull, lanciandola in tutti i mercati del mondo. 

Chaleo aveva introdotto in Thailandia, nel 1976, la Krating Daeng (che significa “bisonte rosso”). La bevanda era diventata presto molto popolare soprattutto tra i camionisti e operai, che la utilizzavano per combattere la stanchezza sul lavoro.

Dall’incontro tra i due imprenditori nasce la Red Bull Gmbh. Sia Mateschitz sia Yoovidhya detengono il 49% delle azioni della compagnia, il restante 2% va al figlio di Chaleo.

Per lanciare però il prodotto nel mercato occidentale ci sono voluti ben tre anni di insuccessi. Il drink ha infatti dovuto superare numerosi test da parte delle autorità austriache che dimostrassero l’assenza di sostanze additive.

Il drink arriva nei mercati austriaci nel 1987, e viene presentato come uno stimolante fisico, mentale e sessuale, tale da migliorare la capacità di reazione e di concentrazione.

Nel 1992 il prodotto si espande a livello internazionale, e, nel 1995, la Krating Daeng autorizza la vendita dei suoi drink, con il marchio Red Bull, anche in Cina.

Nel 1994, Red Bull arriva finalmente negli Stati Uniti, grazie soprattutto al legame che lega il brand al mondo dello sport, soprattutto estremo.

Nel 2004 Mateschitz ha rilevato la scuderia di Formula 1 Jaguar Racing, rinominandola Red Bull Racing e nel 2005 ha rilevato anche la scuderia italiana Minardi, che è diventata la Scuderia Toro Rosso. Mateschitz possiede inoltre la squadra di calcio dell’Austria Salisburgo e dei MetroStars, che hanno poi modificato il nome in Red Bull Salzburg e Ney York Red Bulls.

Inoltre il brand ha ideato anche vari eventi, tra i quali il Red Bull Flugtag, una gara con macchine volanti spinte dalla forza dei partecipanti.

Red Bull è ormai diventato un brand conosciuto a livello internazionale, si pensi che nel 2019 ha venduto circa 7,5 miliardi di lattine.

Ad oggi, secondo la classifica Forbes, Dietrich detiene il 56esimo posto nella classifica dei più ricchi, con un patrimonio di $26,9 miliardi.

Potrebbero interessarti anche...

Associazione Culturale per l'Alfabetizzazione Finanziaria - C.F. 97807240151 - Privacy policy
Il materiale presente su questo sito è da considerarsi esclusivamente a scopo didattico e non costituisce in nessun modo una sollecitazione, un consiglio o una raccomandazione all'investimento, all'acquisto o vendita di strumenti finanziari o al risparmio.